36 C
Comune di Avola
mercoledì, 28 Luglio, 2021

Accedi - Abbonati

spot_img

Affidi,minori e omicidi è un problema della società!

Quando si continua a demandare alle istituzioni un problema che riguarda tutta la società intera,non esistono scusanti:siamo colpevoli!

È inconcepibile come la notizia sulle indagini e imputazioni sugli affidi illeciti dei minori,stia passando in secondo piano sui social.

Come è possibile che un problema che riguarda i minori passi quasi in sordina in una società che chiede cambiamento?

Se tra qualche anno,continuando a demandare,troviamo le forze dell’ordine o i magistrati con la Bibbia,anziché col codice penale,non lamentiamoci,visto che non vogliamo assumerci nessuna responsabilità!

Così stanno andando le cose nel nostro Paese;così ci presentiamo alle commemorazioni in ricordo delle vittime,questo è l’effetto e frutto di un’antimafia sociale che ha fallito!

Proprio dalla Regione da cui vi scriviamo la Sicilia e precisamente nelle città di Avola,Siracusa e Vittoria,proprio fino a ieri abbiamo assistito alla mancanza di valore che diamo alla vita!

Infatti se al Nord,ma non solo,abbiamo assistito agli affidi illeciti sui minori,qui al Sud stiamo assistendo a vite di minori e appena ventenni uccise da ubriachi,dementi e gente senza cuore!

Ma come una società civile che si crede diversa,può rimanere con le braccia incrociate e senza reagire di fronte a tali problemi?

Se questo problema viene semplificato accusando solo criminali o giovani scapestrati (che comunque rimangono in minoranza),quale dovrebbe essere il nostro contributo verso la Nostra comunità?

Le giornate della legalità e le commemorazioni non possono essere rappresentate solo con un albero,spettacoli o sagre e nemmeno intitolando strade,centri o piazze alle vittime della mafia…non prendiamoci per i fondelli!

Riflettete e rileggete bene le storie che abbiamo raccontato e andate oltre al titolo,le notizie e i problemi li trovate dentro gli articoli!

Maurizio Inturri
Si occupa di mafia e criminalità organizzata. Ha collaboratorato con diverse testate giornaliste online e cartacee. Il suo percorso inizia nel lontano 2015 con ReteRegione, poi collabora con LaSpia, Diario1984, L'Attualità, Cisiamo e infine IlFormat. Nel gennaio 2020 si iscrive al sindacato WorKPress e gli viene attribuito il tesserino internazione di giornalista e reporter come da normativa europea e internazionale. Ha partecipato a diverse conferenze sul tema mafia e criminalità organizzata. Autore dei libri Cogito ergo sum..ma non troppo (2015) e L'Antistato vol.I° (2019)

Per eventuali richieste di rettifiche, inviare una email cliccando qui!

Potrebbero interessarti

Rimani in contatto

87FollowerSegui
64FollowerSegui
1,440IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli

error: Contenuto riservato agli abbonati !!