CoronaVirus.Le mascherine non servono

12

L’OMS afferma che le mascherine non servono,o meglio,servono solo ai contagiati e agli operatori sanitari.

Questa emergenza sembra trasformarsi, di giorno in giorno, al famoso gioco da tavolo “Risiko“, se non fosse per il semplice fatto che in Italia hanno perso la vita e non hanno avuto degna sepoltura 14.000 “essere umani“,senza considerare i contagiati.

- Spazio Libero -

I decessi a livello globale sono espressi in 6 cifre e i contagiati non si possono più contare.

Durante questo periodo,circa 45 giorni,ad ogni appuntamento quotidiano con il bollettino ufficiale della Protezione Civile e quello straordinario del premier Conte abbiamo più volte ascoltato che la garanzia e le “fasi” da attuare dipendono dagli scienziati.

Stamane l’Ansa,nota agenzia stampa, ha pubblicato la dichiarazione di Dorit Nitzan,coordinatore per le emergenze sanitarie dell’Organizzazione mondiale della sanità nella regione europea,che intervenuta oggi in una conferenza stampa con il direttore regionale Oms Hans Kluge,ha dichiarato:

“Continuiamo a raccomandare che le mascherine vengano indossate dagli operatori sanitari, dalle persone infette e da coloro che se ne prendono cura. Se ne avete di extra, donatele ai Paesi in cui medici e infermieri non ne hanno“. (Fonte Ansa)

A questo punto ci chiediamo se la linea da seguire è quella dell’OMS, che si occupa dell’emergenza salute, oppure della Politica.

La domanda sorge spontanea,in quanto a pagare il conto salato non siamo solo noi adulti ma anche bambini,anziani e malati che hanno necessità di cure indipendenti dal CoronaVirus.

Se poi pensiamo che il coordinatore delle emergenze delle regioni europee ha aggiunto:

“Le mascherine fanno parte di una strategia e di un approccio comprensivo e non sono l’unica misura di protezione. In più, a volte le persone le indossano credendo di essere protette, contribuendo a diffondere il virus“, pensiamo che abbiamo superato il limite logico e che “fin’ora abbiamo scherzato”.

Ma allora:come sono scesi i contagi e i decessi?