Attanasio.Rigettata la richiesta dei domiciliari

24

É stata rigettata la richiesta presentata dai legali del boss Alessio Attanasio, capo indiscusso dell’omonimo clan.

- Spazio Libero -

Come avevo già pubblicato in esclusiva (leggi qui),la richiesta al giudice di sorveglianza presentata da Attanasio non ha impietosito il magistrato e a questo punto per il boss del clan Bottaro-Attanasio le porte si apriranno nel 2034,sempre se nei processi che lo vedono imputato a piede libero non ne uscirà colpevole.

Le porte del carcere, al contrario, dovrebbero aprirsi presto,per il capo del “clan della Borgata“, Giuseppe Guarino, intimo amico di Attanasio e appassionato di quest’ultimo tanto da vestirsi come lui e copiarne i comportamenti.

Un vero amore tra “capi” che il Guarino si è tatuato sulla pelle.

Questi naturalmente sono i veri mafiosi della malavita siracusana che non vengono più rispettati neanche dai componenti delle piazze di spaccio.

Di certo, prima o poi, i debiti che queste piazze hanno accumulato nei confronti del clan Bottaro-Attanasio, in tutti questi anni, dovranno pagarli e se accadrà gli interessi saranno talmente alti che auto, moto e musica neomelodica non basteranno…