35.1 C
Comune di Avola
venerdì, 25 Giugno, 2021

Accedi - Abbonati

spot_img

Libro consigliato

La storia della mafia in Sicilia e dei servizi segreti deviati. Analisi delle Commissioni Parlamentari sul fenomeno mafioso ed economico in Sicilia, fino al depistaggio sulla strage di Portella della Ginestra.

Ministro della giustizia nei guai?

Le dichiarazioni di entrambi le abbiamo riportate, insieme ai video, nell’articolo di ieri.

Il Fatto Quotidiano ha riportato le critiche e opinioni che si sono scatenate il giorno dopo la puntata televisiva, ed essendo stata chiamata in causa dal ministro Bonafede ha pubblicato quanto segue smentendo lo stesso Bonafede.

Scrive FQ:

[…] ecco la replica di Bonafede: “Non sono uno stupido sapevo chi è Di Matteo, sapevo chi stavo per scegliere, e tra l’altro l’altro quella intercettazione era già stata pubblicata sul Fatto Quotidiano (ndr in realtà sarebbe stata pubblicata dopo) e sono intercettazioni di cui il ministro dispone perché le fa la polizia penitenziaria.

La redazione di FQ scrive che la notizia sulle intercettazioni di cui parla il ministro Bonafede, non è stata pubblicata nel giorno indicata dal ministro grillino ma dopo.

Apriti cielo…

Il centrodestra, che già ha chiesto più volte le dimissioni da ministro di Bonafede,oggi è ritornata a chiedere in gruppo (Forza ItaliaLega e Fdi) in aula alla Camera un’informativa urgente del guardasigilli sulla vicenda. Matteo Salvini replicando alle parole di Vito Crimi,secondo cui ci sarebbe stato un equivoco, ha tuonato dicendo “sulla questione andremo fino in fondo, per avere chiarezza a nome degli italiani”.

A difendere il ministro Bonafede: il presidente della Camera Fico, i consiglieri laici eletti dal M5S al Consiglio superiore della magistratura e pochi altri.

Ma che fine hanno fatto tutti quelli che gridavano ‘Io sto con Nino Di Matteo’?

Staremo a vedere…

Maurizio Inturri
Si occupa di mafia e criminalità organizzata. Ha collaboratorato con diverse testate giornaliste online e cartacee. Il suo percorso inizia nel lontano 2015 con ReteRegione, poi collabora con LaSpia, Diario1984, L'Attualità, Cisiamo e infine IlFormat. Nel gennaio 2020 si iscrive al sindacato WorKPress e gli viene attribuito il tesserino internazione di giornalista e reporter come da normativa europea e internazionale. Ha partecipato a diverse conferenze sul tema mafia e criminalità organizzata. Autore dei libri Cogito ergo sum..ma non troppo (2015) e L'Antistato vol.I° (2019)

Per eventuali richieste di rettifiche, inviare una email cliccando qui!

Potrebbero interessarti

Rimani in contatto

83FollowerSegui
64FollowerSegui
1,410IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli

error: Contenuto riservato agli abbonati !!