27.7 C
Comune di Avola
domenica, 13 Giugno, 2021

Accedi - Abbonati

spot_img

Piazze di spaccio: ancora sequestri.

In via Immordini, una delle piazze di spaccio di Siracusa, prosegue senza tregua l’attività di spaccio di stupefacenti.

Considerato che da mesi denunciamo tale “gomorra” che privava la libertà degli anziani residenti, ad oggi nessuna risposta dalle autorità competenti ci è giunta circa le minacce che abbiamo subito e che ci privano della nostra libertà costituzionale.

Eppure proprio l’attività degli agenti della Polizia di Stato della Questura di Siracusa delinea come in via Immordini e via Italia abbiano disponibilità di denaro sufficiente per rifornirsi di ogni tipo di stupefacente, senza considerare come riescono a rimpiazzare i sistemi di video sorveglianza e i cancelli.

Ieri, proprio in uno stabile, gli agenti della P.S. intervenuti nella via Immordini notavano Orazio Breci, siracusano di 36 anni, già noto alle forze di polizia che, alla vista dei poliziotti, sbarrava un pesante cancello e fuggiva verso il terrazzo, per poi tentare di uscire da un’altra parte del palazzo.

Tipico delle piazze di spaccio di Napoli!

Gli stessi poliziotti costatavano che il portone metallico, che di fatto sequestrava persino gli stessi residenti del condominio, era robusto, nonché che il sequestro complessivo di stupefacenti tra cocaina, marijuana e hashish era pari a 190 dosi.

Se ad oggi venissero sommati il totale delle dosi sequestrate, non sarebbe difficile arrivare alla conclusione che i rifornimenti con Catania e Palermo sono ancora aperti.

A questo punto la domanda sorge spontanea: chi tiene le fila di queste piazze di spaccio?

Nonostante la censura e la diffidenza l’importante è ritrovarsi nelle commemorazioni, mentre a Palermo si applaude al coraggio di chi si ribella.

Per eventuali richieste di rettifiche, inviare una email cliccando qui!

Potrebbero interessarti

Rimani in contatto

83FollowerSegui
63FollowerSegui
1,390IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli