19.4 C
Comune di Avola
venerdì, 18 Giugno, 2021

Accedi - Abbonati

spot_img

Detenuto appicca fuoco nella cella

Una follia avvenuta presso il carcere di Salerno, dove il detenuto ha appiccato un incendio nella sua cella ed è stato salvato dagli agenti della Polizia Penitenziaria.

A riferire l’accaduto è stato il sindacato Osapp (Organizzazione sindacale autonoma Polizia Penitenziaria).

Il detenuto sarebbe un uomo di origini straniere che avrebbe dato fuoco ad alcuni suppellettili presenti nella sua cella, in breve tempo è scoppiato un piccolo rogo, poi il fumo che si è diffuso in tutto il reparto rendendo difficile la visuale e la respirazione.

Gli agenti, per intervenire, hanno dovuto indossare le apposite maschere e quindi tirare fuori il detenuto prima che accadesse il peggio.

I segretari regionali Osapp Campania, Vincenzo Palmieri e Luigi Castaldo, hanno preso atto del gesto degli agenti della polizia Penitenziaria, a tal proposito hanno dichiarato “è solo grazie al coraggio dei poliziotti penitenziari di turno che si è riusciti a salvare il detenuto, quasi collassato dall’intossicazione dei fumi prodotti da ciò che aveva dato fuoco nella propria camera di pernottamento”.

Lo stesso Oapp sottolinea che lo stesso detenuto, giorni prima, aveva aggredito alcuni agenti mentre poco dopo aver appiccato l’incendio, quando la situazione è stata riportata alla normalità, si è reso protagonista di un altro episodio violento; inoltre l’uomo avrebbe rotto il lavabo presente nel bagno della camera di pernottamento e ha scagliato contro alcuni poliziotti pezzi di ceramica taglienti. Fortunatamente, nessun agente ha riportato ferite.

Per eventuali richieste di rettifiche, inviare una email cliccando qui!

Potrebbero interessarti

Rimani in contatto

83FollowerSegui
63FollowerSegui
1,400IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli