CronacaCarceri: Foto e videochiamate.Vergogna italiana.

Carceri: Foto e videochiamate.Vergogna italiana.

I carceri in Sicilia sono hotel.

-

- Pubblicità Google -

Sebbene a lungo a centro di polemiche, anche a livello europeo, la situazione delle carceri italiane è una vergogna.

Se da un lato è giusto rispettare il diritto alla salute di qualsiasi detenuto, considerato che la pena detentiva “determina un percorso di riabilitazione per il detenuto stesso”, dall’altra è inaccettabile vedere pubblicate foto degli stessi detenuti mentre effettuano videochiamate o si apprestano a cucinare.

Da un mese a questa parte, in vari profili social, sono apparse foto di detenuti scattate dalle finestre delle proprie camere o celle di detenzione fino alla loro pausa, seduti comodamente davanti ad un tavolino a fumare una sigaretta.

Così mentre alcune associazioni per i diritti dei detenuti gridano alla loro salute, in vista della nuova emergenza Covid-19, tanti si accorgono (attraverso i famosi social) come sono tranquilli e beati gli stessi.

L’immagine che viene fuori delle carceri italiane, soprattutto in Sicilia, sembra quella di hotel dove tutti sono liberi e possono fare ciò che vogliono.

Denunciamo tale situazione come un segno di sfottò nei confronti degli onesti cittadini, ma soprattutto nei riguardi della magistratura e delle forze dell’ordine che giornalmente lavorano per salvaguardare noi tutti e ripulire le piazze di spaccio dai venditori della morte.

Maurizio Inturri
Si occupa di mafia e criminalità organizzata. Ha collaboratorato con diverse testate giornaliste online e cartacee. Il suo percorso inizia nel lontano 2015 con ReteRegione, poi collabora con LaSpia, Diario1984, L'Attualità, Cisiamo e infine IlFormat. Nel gennaio 2020 si iscrive al sindacato WorKPress e gli viene attribuito il tesserino internazione di giornalista e reporter come da normativa europea e internazionale. Ha partecipato a diverse conferenze sul tema mafia e criminalità organizzata. Autore dei libri Cogito ergo sum..ma non troppo (2015) e L'Antistato vol.I° (2019)
- Sostienici -spot_imgspot_img

Potrebbero interessarti

error: Contenuto riservato agli abbonati !!