19.4 C
Comune di Avola
venerdì, 18 Giugno, 2021

Accedi - Abbonati

spot_img

Scoperta fabbrica di marijuana

Un’operazione congiunta tra forze dell’ordine, in provincia di Reggio Emilia, ha fatto si che fosse sequestrato un casolare attrezzato come una vera e propria fabbrica di marijuana.

Il casolare è risultato suddiviso in differenti reparti produttivi adibiti per la coltivazione, irradiazione ed essiccazione.

Una vera fabbrica clandestina al cui interno i militari dell’Arma dei Carabinieri hanno trovato e sequestrato oltre 500 piante dell’altezza di circa 30 cm e un avveniristico impianto di aerazione, irradiamento e irrigazione, del valore di oltre 100mila euro.

L’impianto funzionava con un allaccio abusivo della fornitura di energia elettrica ottenuta attraverso un allaccio ad un palo dell’illuminazione pubblica.

L’intero casale, dopo essere stato “svuotato” dell’ingente quantitativo di stupefacenti e dell’impianto installato per la produzione di marijuana è stato sottoposto a sequestro. 

L’indagine è partita da una segnalazione di consumo eccessivo registrato dalla società che erogava l’energia e che giungeva nel casolare, su quest’ultimo il contatore risultava cessato.

La polizia provinciale ha supportato i militari dell’arma dei Carabinieri con droni e appostamenti.

Nel piano rialzato gli alloggi costituiti da un letto ed arredi lasciati di tutta fretta. Il malvivente dunque è riuscito a non farsi trovare.Le indagini ora proseguono sia per risalire ai produttori della marijuana che per accertare la destinazione della droga probabilmente destinata al mercato del nord Italia.

Per eventuali richieste di rettifiche, inviare una email cliccando qui!

Potrebbero interessarti

Rimani in contatto

83FollowerSegui
63FollowerSegui
1,400IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli