19.4 C
Comune di Avola
venerdì, 18 Giugno, 2021

Accedi - Abbonati

spot_img

Capodieci:Ex moglie e figli si dissociano dal pentito. I motivi.

A meno di ventiquattro ore dalla notizia in cui annunciavamo che il noto Francesco Capodieci si era ravveduto delle sue scelte, decidendo di collaboratore con la DdA di Catania, la famiglia ha deciso di dissociarsi pubblicamente, affidandoci un comunicato e rispondendo ad alcune domande.

Inizia così il messaggio di Rosa Chiari, ex moglie di Capodieci e madre dei suoi figli, dopo il nostro articolo sul neo pentito (qui l’articolo):

I sottoscritti Rosa Chiari, C.M., C.F., C. F. dichiarano di non condividere e quindi si dissociano dalle scelte di vita professionale e personale intraprese da Capodieci Francesco“.

Non è la prima volta che i familiari di un neo “pentito” si dissocino dalle scelte che portano a questa rapida decisione, e soprattutto che le affidino alla stampa.

Il motivo sembra da ricercarsi nella “legge che regola il rapporto di collaborazione e gli atti burocratici“.

Da ciò che sappiamo, grazie anche ai nostri rapporti con diverse associazioni, collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia, sembra che “al momento della scelta di collaborare, il nuovo pentito non può (nell’immediato) far spostare nella località segreta diversi nuclei familiari, ma solo quello ristretto.

In questo caso la sig.ra Chiari, essendo l’ex moglie, dovrà attendere il contatto della Procura.

Nella conversazione con la familiare del Capodieci, la stessa afferma quanto segue: ” da madre io metto in primo piano la tutela dei miei figli ..“, dichiarando anche ” Noi di questa scelta non sapevamo nemmeno l’esistenza,non sappiamo nemmeno chi è stato a convincerlo“.

Ci sembra chiaro che tale abbandono, sia della famiglia che del nuovo collaboratore di giustizia, è una sconfitta per la città di Siracusa, da una parte “sotto assedio da criminali che intimidiscono con bombe carta” e dall’altra con “le piazze piene di stupefacenti e armi”.

È solo una nostra ipotesi, ma considerate le condanne che deve scontare Francesco Capodieci e il buon andamento del processo Bronx 2, qualcosa ci dice che la DdA di Catania ha in riservo una sorpresa per considerare Cesco una fonte attendibile, ma staremo a vedere gli sviluppi.

Siamo sicuri che le forze dell’ordine faranno la loro parte, ma tutto ciò basta?

Maurizio Inturri
Si occupa di mafia e criminalità organizzata. Ha collaboratorato con diverse testate giornaliste online e cartacee. Il suo percorso inizia nel lontano 2015 con ReteRegione, poi collabora con LaSpia, Diario1984, L'Attualità, Cisiamo e infine IlFormat. Nel gennaio 2020 si iscrive al sindacato WorKPress e gli viene attribuito il tesserino internazione di giornalista e reporter come da normativa europea e internazionale. Ha partecipato a diverse conferenze sul tema mafia e criminalità organizzata. Autore dei libri Cogito ergo sum..ma non troppo (2015) e L'Antistato vol.I° (2019)

Per eventuali richieste di rettifiche, inviare una email cliccando qui!

Potrebbero interessarti

Rimani in contatto

83FollowerSegui
63FollowerSegui
1,400IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli