27.5 C
Comune di Avola
domenica, 19 Settembre, 2021

Accedi - Abbonati

spot_img

Noto: Sequestro di 3 milioni di euro per incompatibilità reddituale

I militari della Guardia di finanza di Catania hanno posto sotto sequestro: quattro esercizi commerciali, siti nel centro storico di Noto, tre fabbricati, un appezzamento di terreno e disponibilità finanziarie per un valore di circa 3 milioni di euro, riconducibili a Waldker Domenico Albergo.

Albergo è indicato dai magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Catania come uno degli esponenti di spicco del clan Trigila di Noto, già condannato con sentenze definitive per associazione mafiosa nel 1993, nel 1994 e nel 2006.

Secondo le indagini condotte dal nucleo PEF, si è accertato che Waldker Domenico Albergo, per eludere le norme antimafia,  avrebbe intestato a familiari e conviventi diverse attività commerciali e beni immobili, acquisiti nel tempo in modo sproporzionato rispetto al profilo reddituale.

“L’attività dei Finanzieri di Catania si inquadra nel più ampio quadro delle azioni svolte da questa Procura e dalla Guardia di Finanza volte al contrasto sotto il profilo economico-finanziario, delle associazioni a delinquere di tipo mafioso, al fine di evitare i tentativi, sempre più pericolosi, di inquinamento del tessuto imprenditoriale, e di partecipazione al capitale di imprese sane, anche profittando delle difficoltà legate al periodo di contrazione economica” fanno sapere dalla Guardia di finanza di Catania.

Già nel mese di luglio del 2019, la Prefettura di Siracusa aveva emesso una interdittiva antimafia, nei confronti di altri locali pubblici riconducibili ad Albergo. (qui l’articolo)

Per eventuali richieste di rettifiche, inviare una email cliccando qui!

Potrebbero interessarti

Rimani in contatto

91FollowerSegui
64FollowerSegui
1,490IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli

error: Contenuto riservato agli abbonati !!