19.4 C
Comune di Avola
venerdì, 18 Giugno, 2021

Accedi - Abbonati

spot_img

Sicilia e Calabria ancora in zona arancione

E’ l’ultimo giorno di aprile che coincide sia con il prefestivo del 1° Maggio (Festa dei Lavoratori) sia con la nuova cabina di regia che riguarda l’emergenza Sars-Cov2.

Ancora una volta si dovrà decidere sul cambio delle “colorazioni” delle Regioni in base all’andamento epidemiologico relativo ad ogni ente sub-statale.

La Sicilia e la Calabria sono ancora in zona arancione e rischiano di rimanerci.

Dal 3 maggio potrebberocambiare i colori di alcune regioni italiane, ecco cosa si aspetta: in zona rossa la Valle d’Aosta; in zona arancione Basilicata, Sardegna, Calabria, Sicilia; in zona gialla Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Puglia, Provincia autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto.

La differenza la fanno i numeri

In Sicilia si continua a registrare un numero di casi positivi alto (circa mille al giorno): ieri 1061 nuovi casi e 23 decessi, mentre calano i numeri dei ricoveri. Ad oggi risultano più di 25mila i soggetti attualmente positivi.

I numeri sono alti anche in Calabria: 473 nuovi casi nelle ultime 24 ore e numero di ricoveri ancora alto, senza contare i quasi 15mila positivi  mentre i decessi sono circa 1000.

Vaccini

Il dato più eclatante, sempre in Sicilia e Calabria, si registra nella campagna vaccinale, infatti entrambe le ragioni si trovano in fondo alla classifica delle regioni nel rapporto tra dosi consegnate e dosi somministrate: Calabria ultima con il 78,3% (unica regione italiana sotto la soglia dell’80%), Sicilia penultima con l’80,4%.

Per eventuali richieste di rettifiche, inviare una email cliccando qui!

Potrebbero interessarti

Rimani in contatto

83FollowerSegui
63FollowerSegui
1,400IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli