21.9 C
Comune di Avola
sabato, 25 Settembre, 2021

Accedi - Abbonati

spot_img

Riflettere e ribellarsi, la vita di Rosanna Ramondetta

Nella sua vita non ha solo invitato a ribellarsi e a riflettere sulle conseguenze della “strada facile”, ma è andata oltre nonostante il suo nome è svolazzato tra una pagina e un’altra di cronaca per colpa di una storia fatta di mezze di verità.

Stiamo parlando della dott.ssa Rosanna Ramondetta, laureata in Scienze dell’educazione e della formazione.

Ma cosa ha fatto di speciale?

Prima da “presidente della Cooperativa Palmares” e poi come semplice dottoressa, nel corso degli anni, si è impegnata  nel campo del sociale occupandosi in prima persona degli sbarchi degli immigrati, in particolare per i minorenni, fino a contribuire – sempre per la cooperativa Palmares – nell’aiuto di decine di famiglie in stato di povertà.

Da Cassibile, luogo di residenza, le sue giornate sono un tran tran quotidiano, infatti, non solo giornalmente raggiunge la sede di Avola della “Palmares”, ma non appena termina il suo lavoro consegna a domicilio (fino a Siracusa) le borse della spesa preparate dalla cooperativa; non parliamo della scatoletta di pomodoro, della busta di latte e un 1 kg di zucchero, ma molto più.

Sono oltre trentacinque le famiglie che la dott. Ramondetta aiuta togliendo tempo alla sua vita, si parla di costo della vita per un’altra vita.

La Ramondetta si occupa delle problematiche difficili di quartieri conosciuti e dimenticati a Siracusa, quei quartieri che in sociologia vengono definiti punti di possibile “broken windows”.

Questo principio di altruismo rispecchia l’etica di chi si occupa di determinate problematiche sociali.

*Si rettifica il nome della dottoressa Ramondetta per errata corrige in data 05/05/2021

Per eventuali richieste di rettifiche, inviare una email cliccando qui!

Potrebbero interessarti

Rimani in contatto

91FollowerSegui
64FollowerSegui
1,490IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli

error: Contenuto riservato agli abbonati !!