39.6 C
Comune di Avola
giovedì, 24 Giugno, 2021

Accedi - Abbonati

spot_img

Libro consigliato

La storia della mafia in Sicilia e dei servizi segreti deviati. Analisi delle Commissioni Parlamentari sul fenomeno mafioso ed economico in Sicilia, fino al depistaggio sulla strage di Portella della Ginestra.

‘Ndrangheta: Inattendibile il boss di Cutro

Una doccia gelata arriva dalla Dda di Catanzaro al boss di Cutro che lo ritiene inattendibile.

Finisce così la collaborazione del boss Nicolino Grande Aracri con la Procura Distrettuale antimafia di Catanzaro che ha fatto mettere nero su bianco, depositando stamattina una relazione, nell’ambito del procedimento che si sta svolgendo davanti al gip di Catanzaro relativo alla richiesta di revoca della sentenza di non luogo a procedere nei confronti di Domenico Grande Aracri.

A riportare la notizia è il CorrieredellaCalabria che sottolinea le dichiarazioni della Procura.

« Nel tempestivo ambito di valutazione delle dichiarazioni del detenuto, l’Ufficio scrivente – è scritto nella relazione vergata dal procuratore capo Nicola Gratteri, dall’aggiunto Vincenzo Capomolla e dai sostituti Domenico Guarascio e Paolo Sirleo – perveniva a conclusivo giudizio di inattendibilità (rectius non credibilità) del dichiarante, con il sospetto peraltro che l’intento collaborativo celasse un vero e proprio disegno criminoso».

In sostanza, dopo avere ascoltato in più occasioni il boss di Cutro, la Dda è giunta alla conclusione che « le dichiarazioni del Grande Aracri Nicolino risultano prive di sviluppo investigativo ed anzi, le stesse, devono essere riferite ad una fonte di prova dichiarativa non credibile».

Il procuratore Guarascio ha osservato a Grande Aracri la sua dubbiosa collaborazione «… lei non è il picciotto, lo sgarrista, che può non sapere certe dinamiche omicidiarie in maniera approfondita».

Anche il procuratore Gratteri lo incalza: «Grande Aracri, qua non possiamo andare avanti su ogni episodio, su ogni episodio stiamo facendo un processo. Noi, quando un killer, un estorsore, un usuraio, diventa collaboratore di giustizia, si mette a parlare per una settimana e con tremila dettagli…».

Ti piace l'articolo?

Per eventuali richieste di rettifiche, inviare una email cliccando qui!

Potrebbero interessarti

Rimani in contatto

83FollowerSegui
64FollowerSegui
1,400IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli

error: Contenuto riservato agli abbonati !!