- Pubblicità -

Salvatore Tezzini, catanese, è stato sorpreso, dagli agenti della Polizia Penitenziaria del carcere di Brucoli con marijuana e diverse sim telefoniche.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti il Tezzini sarebbe rientrato da una licenza premio quando gli agenti della P.P. lo hanno perquisito e con sorpresa lo hanno trovato in possesso di un pacchetto contenente oltre cinquanta grammi di marijuana e diverse sim nuove per telefonini.

Come riporta il Diario1984 sia la droga che le sim erano destinate ai compagni di sezione o di camera.

Il Giudice Monocratico Liborio Mazziotta del Tribunale di Siracusa ha convalidato l’arresto operato dagli agenti della polizia penitenziaria della Casa di Reclusione di Brucoli.

Come avevamo scritto ieri la situazione delle carceri, in particolare in Sicilia, conferma quando affermato dalle diverse sigle sindacali e cioè che il numero degli agenti della Polizia Penitenziaria ha bisogno di rinforzi.

Resteremo a sorvegliare la situazione complessa delle carceri ma nel frattempo attendiamo risposte sulle foto e videochiamate dei detenuti che vengono postate dai familiari o amici di merenda degli stessi sui social.

- Pubblicità -