14.9 C
Comune di Avola
14, Maggio, 2021
- Pubblicità -
Pubblicizza la tua attività

Pronto il nuovo vaccino Covid-19 dell’AstraZeneca

Il Ceo di AstraZeneca ha dichiarato che l’efficacia del vaccino è al 100% nella prevenzione delle forme più gravi delle patologie legate al coronavirus

Articoli più letti

Il vaccino AstraZeneca-Oxford, al terzo posto rispetto a quello della Pfizer-Biontech (1° posto) e Moderna (2°posto), è stato approvato dalla Gran Bretagna, dove verrà somministrato ai soggetti di età superiore ai 18 anni probabilmente già a partire dal 4 gennaio.

La notizia riportata da Adnkronos ne risalta le caratteristiche, ovvero, a differenza del vaccino Pfizer, quello di AstraZeneca è a ‘vettore virale’, cioè utilizza un virus reso innocuo e che contiene una sequenza di Dna utile a far produrre, dall’organismo del paziente, la proteina.

La somministrazione raccomanda è di due dosi con un intervallo tra le quattro e le 12 settimane.

Il Ceo di AstraZeneca, Pascal Soriot, in un’intervista al Sunday Times, ha dichiarato che i nuovi dati pubblicati mostreranno che il vaccino garantisce una protezione del 95% dei pazienti -al livello dei prodotti di Pfizer e Moderna- ed è “efficace al 100%” nella prevenzione delle forme più gravi delle patologie legate al coronavirus che richiederebbero altrimenti l’ospedalizzazione del paziente.

Inizialmente, un primo trial aveva evidenziato un’efficacia al 90% dell’abbinamento tra metà dose nella prima somministrazione e una dose ‘piena’ nella seconda. .

Rispetto al vaccino Pfizer, che necessità di una particolare ‘catena del freddo’ per conservazione e trasporto, il vaccino AstraZeneca-Oxford può essere conservato, trasportato e manipolato in condizioni refrigerate normali (due-otto gradi centigradi) per almeno 6 mesi e somministrato all’interno di strutture sanitarie esistenti. Questi elementi influiranno anche sul prezzo di ogni singola dose e dovrebbe essere il più economico del mercato.

- Pubblicità -

Ultime Notizie